Creditalia, Easybank, Finanziaria Domus, Finbusiness, Finanze & Finanze, Mondial Mutui, Omega & Alfa Prestiti, Prestocasa, Prontocassa, Ratasprint…”

Carla leggeva ad alta voce l’elenco delle società d’intermediazione mobiliare che aveva appena selezionato al computer. Marcello, il marito, in piedi alle sue spalle osservava sconsolato la lunga lista che scorreva sul video. Pensava ai debiti che avevano già accumulato: un semestre di mutuo, due bollette della luce, una rata del televisore ultrapiatto full HD comprato a Natale, le spese condominiali dell’anno passato… per risolvere tutti i loro problemi non sarebbe bastato un pacco di centoni, altro che piccolo prestito al consumo!

“Ci vuole una bella fantasia per inventarsi certi nomi! – disse la moglie – ora hai solo l’imbarazzo della scelta.”

“Magari non dovessi scegliere!” replicò Marcello, prendendo il cellulare.

Sospirò e si fece coraggio: in fondo doveva procurarsi un po’ di contante per riparare al più presto il suo furgoncino, non un milione! Con le consegne a domicilio riusciva a guadagnare quanto bastava per mandare avanti la famiglia, ma la ditta che subappaltava il servizio pacchi non aspettava i comodi dei padroncini e il meccanico, prima di aprire il cofano del motore, pretendeva un anticipo.

Così, partendo dal primo nome dell’elenco, Marcello telefonò a tutte le finanziarie che avevano uffici in città. Chiedeva solo un appuntamento ma le segretarie non erano compiacenti come un tempo: prendevano informazioni e, quando sentivano che il possibile cliente non poteva esibire una busta paga, chiudevano la comunicazione senza tanti complimenti.

L’ultima speranza di Marcello si chiamava Omega & Alfa Prestiti sas di Starot rag. Andrea: il telefono suonava a vuoto, avrebbe richiamato nel pomeriggio.

Prosegui la lettura »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)

Rosanna Bogo

Tags: , , , ,