Ultime pubblicazioni

I segnalibri di Sant'Agostino

Il 28 Agosto la Chiesa Cattolica festeggia Sant'Agostino. Noi abbiamo preparato dei segnalibri, utilizzando l'opera di Simone Martini. Potete scaricarli dall'area di download.

 

Articoli con tag libri

Il nonno

Nonno Biagio era sempre il primo a fare colazione; non che avesse particolarmente fame, la mattina: conduceva una vita molto tranquilla, vista l’età, ma la notte dormiva poco e quel primo pasto della giornata serviva a tenerlo impegnato e a fargli passare il tempo; si svegliava nel cuore della notte, dopo poche ore di sonno e se ne stava buono, buono, cercando di non muoversi per non far rumore e svegliare figli e nipoti.

In quelle lunghe ore di attesa pensava e nella mente gli passavano i tanti fatti della sua vita, le storie della sua famiglia ma soprattutto andava indietro nel tempo a quando era giovane e aveva lavorato, e duramente, per il sant’uomo; ora le ossa gli facevano male e si muoveva a fatica ma quanta strada aveva fatto, a piedi, accanto a lui, in giro per mezzo mondo!

I figli e i nipoti e anche i bisnipoti più piccoli lasciavano che fosse il  nonno a cominciare la colazione, per fargli scegliere prima di tutti quello che preferiva: tutti lo rispettavano, per la sua età, per la sua saggezza e perché aveva accompagnato il sant’uomo; Biagio masticava piano, i pochi denti rimasti erano tutti usurati e quel pasto per lui era una cosa lunga ma questo gli permetteva di fare due chiacchiere con la famiglia, che si trovava riunita in più di una generazione.

“Beato te che sei giovane” fece a un nipote (o era un bisnipote? Non se lo ricordava con precisione) “guarda che bella vita fai. Senza nessun merito, tutte le mattine eccoti la pappa pronta!”

Prosegui la lettura »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 3.0/5 (2 votes cast)

Dr J. Iccapot

Tags: , , , , , ,

Scrittori che leggono – 1

Gli scrittori rappresentati nell’atto di leggere, questo il tema del post.

Nei primi due casi si tratta di immagini di fantasia, negli altri di rappresentazioni realizzate dal vivo. Per la statua di Erasmo, si tratta del rifacimento di una precedente in pietra, di poco successiva alla morte dello studioso di cui sono noti numerosi ritratti per cui posò.

Benozzo Gozzoli, S. Agostino legge le epistole

Benozzo Gozzoli, S. Agostino (354-430) legge le epistole di San Paolo

van Eyck, San Girolamo nello studiovan Eyck, San Girolamo (347-420) nello studio

Hendrick de Keyser, Desiderius ErasmusHendrick de Keyser, Desiderius Erasmus (1436-1566)

Maurice Quentin de la Tour, Voltaire.jpgMaurice Quentin de la Tour, Voltaire (1694-1778) nel 1736

Jean-Honoré Fragonard, DiderotJean Honore Fragonard, Diderot (1713 – 1784) nel 1769

Joshua Reynolds, Samuel JohnsonJoshua Reynolds, Samuel Johnson (1709 -1784) nel 1775

Joshua Reynolds, Giuseppe BarettiJoshua Reynolds, Giuseppe Baretti (1719 -1789) nel 1773

John Opie, Mary Wollstonecraft.jpgJohn Opie, Mary Wollstonecraft (1759-1797) nel 1791 [la madre di Mary Shelley]

Gustave Courbet, Charles BaudelaireGustave Courbet, Charles Baudelaire (1821-1867) nel 1848

Ilja Efimovitch Repin, Lev TolstojIlja Efimovitch Repin, Lev Tolstoj (1828-1910) nel 1891

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

fuchs

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Cristo e i dottori

C’è qualcosa di inquietante in questo quadro di Albrecht Dürer.

I dotti, che stanno disputando con Gesù, hanno aperti o a portata di mano dei gran libri e sono pronti ad utilizzarli per supportare le proprie tesi.
Nessuno dei personaggi guarda verso un altro: gli sguardi non si incrociano, come succede durante una discussione, per attirare l’attenzione dell’altro con cui si dibatte; solo il secondo personaggio a sinistra, sul fondo, sembra guardare noi negli occhi.
Gesù, poi, rappresentato rosso di capelli come succede spesso, in questa sua età giovanile non è ancora caratterizzato come genere, e questa sua ambiguità sessuale in mezzo a un gruppo di vecchioni è imbarazzante.
Non sfuggirà certo il gioco di mani e di dita, che enumerano o tengono pronte le pagine dei libri, e di queste mani Dürer aveva fatto anche alcuni studi preparatori:


Infine ecco una curiosità, un segnalibro, nel volume a sinistra, in primo piano: l’autore lo ha usato per segnarci la data, 1506, e la sua sigla, una D all’interno di una A.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

fuchs

Tags: , , , ,

E’ nata Pinax

Pinax - La lettura nell'arte
Scrivolo diventa anche Galleria di immagini, una galleria a modo nostro, s’intende.

Un paio di volte alla settimana vedremo come gli artisti hanno guardato al mondo dei libri e dei lettori, due mondi che ci appartengono e in cui ci muoviamo a nostro agio. Cercheremo cose viste di rado e aggiungeremo qualche nostro commento, certo non da esperti e qualche volta po’ sopra le righe.
 

Teneteci compagnia.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

admin

Tags: , ,

PINAX – ovvero “La lettura nell’arte”

Li leggiamo, li conserviamo, qualche rara volta li prestiamo.

Se siete qui è perché vi piacciono; forse, come succede a noi, vi affascinano come oggetti, col loro odore, la loro pesantezza, le pagine ruvide o lisce, freschi di stampa o spiegazzati dalle letture, tenuti maniacalmente in ordine o buttati alla rinfusa dove capita.

In questa collezione ecco come hanno guardato ai libri, e ai loro lettori, artisti d’ogni dove e di tutti i tempi, incontrati dal vivo o sulle pagine del web; li abbiamo catturati con lo spirito di un entomologo per imbalsamarli a giustificazione e monumento della nostra passione.

Commenti, suggerimenti e link a vostre immagini preferite sono benvenuti: datevi una scrollata, non potete mica vivere solo una vita da lettori! Fate come noi, siate socievoli, mostrateci che, se anche amate il vizio solitario della lettura, avete piacere di comunicare con qualche altro vizioso par vostro. Senza vergogna: tra noi ci capiamo.

Allora cosa aspettate? Inviateci il vostro materiale a: pinax@scrivolo.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

admin

Tags: , , ,

Scrivolo

i racconti del nano grafomane

http://www.scrivolo.it

Segnalibri Sant’Agostino

Segnalibri Agostino

Il 28 Agosto la Chiesa Cattolica festeggia Sant’Agostino. Un’occasione, per noi, per ricordare il grande lettore (e scrittore!), morto 1583 anni fa.

Da stampare fronte e retro e  ritagliare: Segnalibro Sant'Agostino (485)

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Dr J. Iccapot